Bob Iger difende la Disney dopo gli attacchi di Bernie Sanders

Martedì, ad Anaheim, il candidato democratico Bernie Sanders ha attaccato Bob Iger e la Disney, accusando la compagnia di non pagare i lavoratori dei parchi Disney:

“La Disney paga i suoi lavoratori così poco che in molti sono costretti a vivere in dei motels, perché non possono permettersi un posto decente in cui vivere. E questo, nonostante la Disney abbia avuto il profitto record di $3 miliardi di dollari.”

La risposta di Iger non si è fatta attendere, ed ha scritto su Facebook:

“Per Bernie Sanders: Noi abbiamo creato 11,000 posti di lavoro a Disneyland in dieci anni, e la nostra compagnia ne ha creati 18,000 negli Stati Uniti in cinque anni. Quanto lavoro hai creato tu? Quanto hai contribuito all’economia americana?”

bob iger

Un portavoce della Disney ha aggiunto:

“Mr. Sanders chiaramente non conosce i fatti. Il Resort Disney genera più di 5.7 miliardi di dollari annualmente per l’economia locale, ed ha creato più di 11,000 posti di lavoro in 10 anni, con un aumento del 65%. Questi numeri non prendono in considerazione la nostra espansione da 1 miliardo di dollari di Star Wars, che creerà centinaia di nuovi posti di lavoro spartiti su diversi settori.”

 

© Le immagini ed i marchi appartengono ai legittimi proprietari e sono inseriti al solo scopo informativo. Immagini ritenute non utilizzabili, vanno segnalate alla redazione (sezione INFO).

Stefano Terzoli

Nato nel 1988, è attualmente studente in Lingue Orientali all'università! Nonostante lo studio, passa il 90% del suo tempo a guardare Film e Telefilm di ogni tipo e genere. Grande fan dei Classici Disney fin dai suoi primi mesi di vita, colleziona tutto ciò che è possibile collezionare. Appassionato di Box-office, si occupa della sezione apposita e delle ultime news in campo cinematografico. 🙂
Stefano Terzoli

Rispondi

Next Post

Alice Attraverso lo Specchio: clamoroso flop al box-office americano, nella media a livello internazionale!

Sei anni dopo l’opening day da 40.8 milioni di dollari […]
alice attraverso lo specchio recensione