10 film Disney mai realizzati!

Sono tanti i film pensati ma mai realizzati da parte della Disney. Di seguito vi elenchiamo dieci titoli che per un motivo o per l’altro non hanno mai visto la luce!

1) Chanticleer

Dopo il successo di Biancaneve e i Sette Nani del 1937, Disney pensò di adattare Chanticleer. Una fiaba europea che tratta di un gallo convinto che sia il suo canto a far sorgere il sole. L’adattamento entrò in lavorazione. Ma con l’avvento della seconda Guerra Mondiale il progetto venne accantonato, anche se si tentò di riprendere l’idea nel corso degli anni 40. Negli anni ’60 gli animatori Ken Anderson e Marc Davis trovarono i vecchi concept art e cercarono di adattare nuovamente la storia. Ma dal momento che Disney era particolarmente impegnato nella costruzione di Walt Disney World in Florida, si decise di ridimensionare la produzione dei film d’animazione, cercando di renderli il più economici possibile. Così entrò in produzione al suo posto La Spada nella Roccia.

 

2) Reynard

Walt Disney tentò di creare un film animato sulla favola di Reynard che ha come protagonista una volpe. Per quasi 40 anni si cercò di portare alla luce il film, senza riuscirci. Ad un certo punto considerarono anche l’idea di unire in un unico film i racconti di ChanticleerReynard, ma senza risultato. Il progetto non vide mai la luce, ma la volpe venne usata come ispirazione per il protagonista del Classico Robin Hood.


3) Don Quixote

La Disney tenta da ben 75 anni di creare un film d’animazione sulla storia di Cervantes. I primi lavori iniziarono nel 1940, ma a causa della guerra il progetto venne accantonato. Altri tentativi avvennero nel 1946 e 1951 ma senza risultati. Nel 1990 gli animatori francesi PaulGaetan Brizzi ripresero il progetto in mano portandolo vicinissimo alla realizzazione. Ma venne ritenuto troppo adulto e dark per lo Studios, ed anche questa volta l’idea venne accantonata.  

 

 


4) The Rainbow Road to Oz

Dopo il successo di Biancaneve e i Sette Nani, Disney tentò di acquisire i diritti de Il Mago di Oz, senza risultato. Al suo posto li acquistò la MGM nel 1937. Dopo la morte della vedova di Baum avvenuta nel 1953, Disney fu in grado di accaparrarsi i diritti di ben 11 libri su 14 della saga di Oz. Entrò, quindi, in produzione un film in live action dal titolo The Rainbow Road to Oz, che venne anche presentato in TV nonostante non vide mai la luce.


5) Musicana

Walt Disney aveva previsto diversi sequel di Fantasia, film d’animazione del 1940. Ma, tralasciando Fantasia 2000, uscito 15 anni fa, tutti gli altri tentativi furono nulli. Il primo a provarci fu Mel Shaw con Musicana alla fine del 1970. Usando canzoni da tutto il mondo, il film avrebbe incluso una sequenza jazz con la partecipazione di Ella Fitzgerald e Louis Armstrong; un segmento africano chiamato il Dio della Pioggia; ed un corto con Topolino, basato sul racconto di Hans Christian Andersen “L’Imperatore e l’usignolo”. Purtroppo, però, la Disney fece naufragare il progetto (anche se sono disponibili 10 minuti di documentario su YouTube). Un’idea simile – più globale e diversa da Fantasia originale – è stata nuovamente tentata nei primi anni 2000, con il titolo di Fantasia 2006. Ma, ancora una volta, a causa dell’allontanamento all’animazione tradizionale da parte della Disney il progetto non venne mai realizzato. Anche se molti dei segmenti, tra cui “Destino” di Salvador Dali e “La piccola fiammiferaia”, hanno visto la luce in diversi festival o in Home Video.

 


6) Hiawatha

Avete presente Il Piccolo Hiawatha incluso nelle Sinfonie Allegre? Bene, Disney avrebbe voluto realizzare un lungometraggio su Hiawatha da adulto. Nel 1940 si arrivò veramente vicini alla produzione del film, con la realizzazione di Concept Art. Ma successivamente si ebbe la convinzione che sarebbe diventato troppo “intellettuale” per il pubblico di massa, e si accantonò completamente il progetto nel 1949, concentrando tutta l’attenzione su Cenerentola e Peter Pan.


7) The Gremlins

Roald Dahl, autore di Classici come James e la Pesca Gigante e Charlie e la Fabbrica di Cioccolato, scrisse negli anni della seconda guerra mondiale The Gremlins, storia basato su una creatura mistica. Disney si dimostrò subito intenzionato a crearne un film propaganda d’animazione. Ed i lavori per la sua realizzazione procedettero anche piuttosto velocemente, ma a causa di alcuni problemi sulla detenzione dei diritti dei personaggi, ed il tempo che avrebbe richiesto il film per essere completato portarono l’intero progetto ad essere definitivamente accantonato.


8) Toots and the Upside-Down House

Nel 1990 il regista Henry Selick era uno dei volti emergenti della Disney: Esperto in Stop Montion avevà diretto cult come The Nightmare Before Christmas e James e la Pesca Gigante. Ma il suo rapporto con la casa del Topo venne meno con quello che sarebbe stato il suo terzo progetto per la Disney. Selick fu scelto per dirigere un adattamento di “Toots and the Upside-Down House”, un libro per bambini di Carol Hughes che narra di una giovane ragazza che scopre un mondo alla rovescia abitato da fate. Il film venne impostato per essere un mix di stop-motion, CGI e live-action. Nel suo libro Getting Away With It, Sodrbergh documenta la sua lotta per adattare il film. Per problemi di budget il progetto venne cancellato. 


9) Fraidy Cat

La Disney nel corso degni anni ha spaziato tra i generi più diversi. Ed a metà degli anni 2000, il pubblico avrebbe potuto avere un film appartenente ad un genere molto particolare: Fraidy Cat. La trama incentrava su un gatto costretto a fuggire di casa dopo esser stato incastrato per il rapimento di un animale domestico di una vicina. Tale progetto era stato pensato a partire dalla fine degli anni ’90. Nei primi mesi del 2003 si riprese in mano il progetto, quando due dei più grandi direttori dello studio, Ron Clements e John Musker, ne prendono in mano le redini. Ma dopo una serie di flop (tra cui “Il Pianeta del tesoro” di Clements e Musker), gli Studios, indecisi sulla sorte del film, ritenendo che i bambini non avrebbero mai avuto modo di interessarsi ad un film in stile Hitchcock, cancellano il progetto. E Clements e Musker lasciano la Disney, per farne ritorno successivamente con La principessa e il Ranocchio nel 2009 e con Moana l’anno prossimo.


10) My Peoples

Gli anni 2000 sono stati tra i momenti più tetri della storia dell’animazione Disney. Mentre la Pixar sfornava film di successo, la Disney produceva una serie di prodotti che, nel migliore dei casi, vennero sottovalutati (Lilo & Stitch e Le follie dell’imperatore) e nel peggiore dei casi, del tutto dimenticabili (I Robinson). Tale periodo sarebbe stato meno triste se fosse uscito nelle sale “My Peoples”. Nato da un’idea del regista Mulan Barry Cook, il film era un libero adattamento del romanzo di Oscar Wilde “Il fantasma di Canterville”. Purtroppo, il progetto fu annullato a favore di “Chicken Little”.


© Le immagini ed i marchi appartengono ai legittimi proprietari e sono inseriti al solo scopo informativo. Immagini ritenute non utilizzabili, vanno segnalate alla redazione (sezione INFO).

Stefano Terzoli

Nato nel 1988, è attualmente studente in Lingue Orientali all'università! Nonostante lo studio, passa il 90% del suo tempo a guardare Film e Telefilm di ogni tipo e genere. Grande fan dei Classici Disney fin dai suoi primi mesi di vita, colleziona tutto ciò che è possibile collezionare. Appassionato di Box-office, si occupa della sezione apposita e delle ultime news in campo cinematografico. 🙂
Stefano Terzoli

Stefano Terzoli

Nato nel 1988, è attualmente studente in Lingue Orientali all'università! Nonostante lo studio, passa il 90% del suo tempo a guardare Film e Telefilm di ogni tipo e genere. Grande fan dei Classici Disney fin dai suoi primi mesi di vita, colleziona tutto ciò che è possibile collezionare. Appassionato di Box-office, si occupa della sezione apposita e delle ultime news in campo cinematografico. :)

Rispondi