10 curiosità su “Inside Out”!

1) Sono stati 45 gli animatori che hanno lavorato ad Inside out. Per ogni 3 secondi di animazione c’è voluta una settimana di lavoro. Un anno e mezzo per completare l’intero processo. In totale sono quattro gli anni serviti alla realizzazione del film.

2) I Neuroscienziati ritengono che le emozioni umane siano tantissime, e difficilmente si trovano d’accordo nel definirle tutte. Alcuni pensano che l’essere umano abbia 27 diverse emozioni. La Pixar decise di lavorare e studiare più emozioni possibili. Oltre alle 5 già presenti nel film, inizialmente ne erano previste altre 4: Orgoglio; Fiducia; Logica e Sorpresa. Queste, durante la realizzazione del film furono scartate, lasciando come superstite solamente “Sorpresa”. Successivamente, anche questa venne eliminata perché si ritenne le sue reazioni fossero troppo simili a quelle di Paura.

3) Inizialmente il ruolo di leader del gruppo non sarebbe dovuto essere di Gioia, bensì di Logica. Si pensò anche di affidarlo, ad una miniatura di Riley trasportata all’interno della sua propria testa. Alla fine il ruolo fu definitivamente dato a Gioia.

4) Gioia nelle prime fasi di sviluppo del film venne chiamata anche “Ottimismo“. Ma non essendo l’ottimismo considerato un’emozione, si accantonò questo nome.

5) Un’altra versione della storia prevedeva che fosse Paura ad essere al fianco di Gioia durante l’avventura. Questo perché risultava essere la scelta più divertente. Successivamente si è optato per Tristezza, in quanto la tristezza è la reale antagonista della gioia.
Docter ha detto a riguardo:Abbiamo capito che non avremmo raccontato ciò che avremmo voluto . Cioè la gioventù, e i problemi con il diventare grandi. Quello è stato il momento cruciale nel quale abbiamo deciso di rifare l’intera storia, accoppiando Gioia con Tristezza.”

6) Inside Out ha avuto il miglior opening al Box-office italiano per un film della Pixar.

7) Il film è basato sulla vera esperienza di Pete Docter con sua figlia.

8) Gli animatori hanno usato filtri e colori diversi per distinguere il Minnesota e San Francisco. In quest’ultima, i colori sono più scuri rispetto al Minnesota.

9) Uno dei giochi da tavolo presente nel film si chiama “Find me!“, e presenta l’immagine di un pesce pagliaccio. Chiaro riferimento a Nemo!

10) Nella versione Giapponese del film, vengono sostituiti i broccoli con i peperoni. Questi ultimi infatti sono particolarmente detestati dai bambini giapponesi.

Leggi anche I 7 segreti del Making Of de “Il Viaggio di Arlo”!

© Le immagini ed i marchi appartengono ai legittimi proprietari e sono inseriti al solo scopo informativo. Immagini ritenute non utilizzabili, vanno segnalate alla redazione (sezione INFO).

Stefano Terzoli

Nato nel 1988, è attualmente studente in Lingue Orientali all'università! Nonostante lo studio, passa il 90% del suo tempo a guardare Film e Telefilm di ogni tipo e genere. Grande fan dei Classici Disney fin dai suoi primi mesi di vita, colleziona tutto ciò che è possibile collezionare. Appassionato di Box-office, si occupa della sezione apposita e delle ultime news in campo cinematografico. 🙂
Stefano Terzoli

Rispondi

Prossimo articolo

Musica Maestro arriva in DVD in Italia, ma... senza italiano!

Dopo anni di attesa, il 4 novembre uscirà finalmente anche in Italia il DVD di Musica Maestro, ma… non conterrà il doppiaggio italiano! Da quanto rivelato da DVDstore, il DVD presenterà solamente la traccia inglese con sottotitoli nella nostra lingua. Primo lungometraggio a episodi di Disney. Comprende 10 cartoon musicali: “The […]